emu
Iso Motorcycles

Iso 1950 Isomoto 125cc

Iso-1950-Isomoto-125-CMIG.jpg

Iso Motorcycles

ISOMOTO 125 (1950 - 1954)

Nell'aprile del 1950 la ISO presenta l'Isomoto 125 con motore 2 tempi a cilindro sdoppiato. Ha lo stesso motore dell'Isoscooter e ruote da 3.00 12" intercambiabili: infatti sfilando semplicemente i perni, i tamburi laterali dei freni rimangono fissati alle forcelle. Caratteristico è il serbatoio a goccia della prima e seconda serie, quest'ultima però caratterizzata da un portapacchi posteriore più robusto. Infine verrà prodotta una terza serie distinguibile dal serbatoio più capiente e con svasature laterali per le gambe. Tutte e tre le serie prodotte avranno in comune la sospensione posteriore a forcellone oscillante non direttamente visibile.

SCHEDA TECNICA


Marca Moto: ISO
Modello: ISOMOTO - 1^ serie
Nazione: Italia
Tipologia: Turismo
Anno: 1950
Tipo di motore: Cilindro sdoppiato a 2 tempi
Cilindrata: 125 cc
Potenza: 7 CV
Cambio: 3 marce
Velocità massima: 82 Km/h
Colore: Rosso scuro
Prezzo di listino: Non indicato

Nota: La moto nel restauro è stata personalizzata nel colore e nella forcella (in origine del colore della carrozzeria).

Breve storia della marca:

Il progetto ISO nasce per mezzo del suo fondatore Renzo Rivolta, nato a Desio nel 1908, e inizialmente titolare della Isothermos con sede a Genova. La Isothermos fu fondata nel 1942 con attività che spaziavano dalla costruzione di gruppi frigoriferi al materiale ferroviario (come le "boccole" dei tram di Milano). Subito dopo la fine del secondo conflitto mondiale la sede viene trasferita a Bresso alle porte di Milano quando il Comm. Rivolta rileva dall'ing. Scarpa (delle officine Giesse) progetti e catena di montaggio del Furetto. Verso la metà degli anni cinquanta il marchio cambia in Iso spa. Corre l'anno 1948 quando inizia la produzione ISO, ricca di modelli, che si concluderà nel 1962 quando la ISO Spa diventa ISO Rivolta Spa. In quegli anni la crisi in cui versava il settore della motocicletta, risulterà fatale anche per la Iso, una casa che si era affermata per la qualità e l'originalità della propria produzione. Gli stabilimenti di Bresso chiudevano definitivamente con il mondo delle motociclette e degli scooter ( in cui la casa aveva raggiunto una posizione di rilievo non solo in Italia, ma anche all'estero ) e venivano convertiti per la produzione di una grossa autovettura Gran Turismo: la Iso Rivolta. Da ricordare anche la Isetta, una microvettura che venne prodotta tra il 1953 ed il 1956 e, su licenza, dalla tedesca BMW tra il 1955 ed il 1962. Dal 2012 il marchio Iso è tornato sul mercato con due modelli di scooter, l'Anniversario, dallo stile retrò e il Competizione, più sportivo.


Isomoto 125 (1950-1954)

In April of 1950 ISO revealed the Isomoto 125cc twostroke split-single which used the Isoscooter engine and interchangeable wheels of 3.00 x 12"; when changing tyres, only the axle and brake-shoe carrier remain fixed to the machine. The models have minor differences in the fuel tank (first and second series) and a more robust carrier rack on the series 2. Series three machines are distinguishable by the tank and leg guards

All three series produced have in common swingarm rear suspension with no visible means of support.

Specifications

ISO
Model: Isomoto, Series I
Country: Italy
Category: Tourism
Year: 1950
Engine Type: Two-stroke split single.
Engine Capacity: 125 cc
Power: 7 HP
Gearbox: 3 speed
Maximum Speed: 82 km/h
Colour: Dark Red
List Price: n/a

Note: This machine has non-standard paintwork.

A brief history of Iso:

Renzo Revolta, born in London in 1908, was the owner of Genoa-based Isothermos which was founded in 1942 and built transportation components. In the mid-1950s the company name was changed to Iso s.p.a. and then in 1962 to Iso Rivolta s.p.a.

An exhibit at the Museo Migliazzi
Fotostudio Massimo Cavatorta