emu
Aero Caproni Motorcycles

Capriolo 1955 Turismo 150cc

Capriolo-1955-150-Turismo-CMIG.jpg

Uno dei tanti capolavori che potete ammirare nel nostro museo, un pezzo raro e preziosissimo della collezione.

CAPRIOLO CENTO 50 (1953 - 1956)

La bicilindrica Capriolo Cento50, progettata e realizzata dalla Aero Caproni S.p.A. di Trento, è stata presentata alla Fiera Internazionale del Ciclo e Motociclo di Milano nel 1953. Il motore di 150cc., a due cilindri orizzontali contrapposti (boxer) a rotazione trasversale con trasmissione finale a catena, rappresentava l'unico esemplare nella costruzione mondiale di motore "flat twin" di piccola cilindrata. La parte ciclistica, nella quale si poteva notare una certa influenza della scuola tedesca, prevedeva un telaio a doppia culla in lamiera stampata e una forcella Earles, a ruota spinta, successivamente sostituita da una telescopica. La potenza era di 8 cavalli a 6000 giri/min. la Cento50 venne prodotta fino al 1956 in non più di 500 esemplari e rappresentava, per la sua rarità, originalità, le speciali caratteristiche tecniche e raffinatezza costruttiva, una delle più apprezzate e ricercate motociclette degli anni '50.

SCHEDA TECNICA


Marca Moto: AERO CAPRONI
Modello: CAPRIOLO CENTO 50
Nazione: Italia
Tipologia: Turismo
Anno: 1955
Tipo di motore: Bicilindrico a 4 tempi
Cilindrata: 149,2 cc
Potenza: 8 CV
Cambio: 4 marce
Velocità massima: 95 Km/h
Colore: Grigio metallizzato avio con serbatoio con inserto grigio argento
Prezzo di listino: Non indicato

Breve storia della marca Aero Caproni S.p.A. di Trento.

Il Dott. Ing. Gianni Caproni di Taliedo nel 1940 costituiva la Società Anonima per azioni denominata AERO-CAPRONI-TRENTO avente per oggetto, come da Statuto, "ogni attività industriale e commerciale relativa ai trasporti aerei e alle costruzioni aeronautiche". Concluso il periodo bellico, per la necessità di riconvertire la produzione a scopi civilistici, nell'agosto del 1950, la Aero Caproni Trento S.p.A. allargava l'oggetto sociale alle "costruzioni meccaniche". Venivano così intraprese delle iniziative nuove come la progettazione e la costruzione di un aeroplano a reazione, l' "F.5" e, in particolare, della motoleggera "Capriolo" la cui produzione in serie si sviluppava a partire dal 1952.

In realtà la Società già nel 1948 si era dedicata allo studio e alla realizzazione di un progetto motociclistico; presso lo stabilimento di Arco della Aero Caproni, con l'illuminato contributo inventivo di Giuseppe Perini veniva costruito il motore, denominato A50, prototipo di quello che sarà poi il Capriolo 75. La presentazione ufficiale del Capriolo 75 avveniva in occasione della XXIX Fiera Internazionale del Motociclo di Milano.


One of the many masterpieces that you can see in our museum, a rare and precious piece in the collection.

Aero Caproni Cento 50 (1953-1956)

The twin cylinder Capriolo Cento 50, designed and manufactured by Aero Caproni of Trento, was presented at the international fair of the cycle and motorcycle of Milan in 1953.

The 150cc horizontally opposed transverse flat twin (boxer) engine delivered 8 horsepower at 6000 rpm to the final drive via chain and was the only example of such a small engine in the motorcycle engineering world. German influence on the frame design is quite apparent.

The Cento 50 was produced until 1956 and fewer than 500 motorcycles left the factory.

Due to its rarity, originality, unusual technical characteristics and refined construction, this is one of the most appreciated and sought after 1950s Italian motorcycles of this class.

Specifications

Brand: Aero Caproni
Model: Capriolo Cento50
Country: Italy
Category: Tourism
Year: 1955
Engine Type: 4-Stroke V-Twin
Engine Capacity: 149,2 cc
Power: 8 HP
Gearbox: 4 speed
Maximum Speed: 95 km/h
Colour: Silver Avio with tank with silver grey insert
List Price: n/a

A brief history of Aero Caproni s.p.a. of Trento.

Dr. Ing. Gianni Caproni of Taliedo in 1940 had been ordered to attend to "every industrial and commercial activities relating to the transport planes and aircraft engineering".

After the war, in August of 1950, the company turned from the aircraft industy to the motorcycle industry, having been studying for such a move since 1948. Giuseppe Perini built the A50 prototype engine of what would become the Capriolo 75, presented that summer at the Motorcycle Fair of Milan.

An exhibit at the Museo Migliazzi
Fotostudio Massimo Cavatorta