emu
DKW Motorcycles

DKW RT125 1952, Museum Exhibit

DKW-1952-RT125-CMIG.jpg

DKW Motorcycles

Prima di ritornare a raccontarvi degli altri modelli della marca Rumi, vi parliamo delle uniche tre motociclette straniere presenti nella nostra collezione, iniziando da questa.

DKW RT 125 (1939 - 1965)

La RT 125, nata nel 1939, è considerata una delle moto più copiate al mondo. Il progetto fu copiato in maniera meno esplicita anche da altre case, come le italiane Bianchi, Moto Morini e la giapponese Yamaha per il modello YA-1. A seguito della sconfitta tedesca nella Seconda Guerra mondiale, i progetti, le attrezzature e anche parte del personale DKW vennero requisiti dall'Unione Sovietica come riparazioni di guerra e trasportati a Kovrov, dove si iniziò a riprodurre la "RT", a partire dal 1946, come Komet K 125. Nei vecchi stabilimenti di Zschopau, rimasti nella Germania Est, la neonata MZ ne costruirè una sua versione. Copie dei progetti della "RT" vennero presi anche da Gran Bretagna e USA, i quali ne faranno la base per la BSA "Bantam" e l'Harley-Davidson "Hummer". RT sta per "tipo Empire" o "Modello Nazionale".

SCHEDA TECNICA
Marca Moto: D.K.W. Auto Union
Modello: RT 125
Nazione: Germania
Tipologia: Turismo
Anno: 1952
Tipo di motore: Monocilindrico a 2 tempi
Cilindrata: 123 cc
Potenza: 6,5 CV
Cambio: 3 marce
Velocitè massima: 80 Km/h
Colore: Nero con serbatoio con inserto cromato
Prezzo di listino: Non indicato

Breve storia della marca DKW:

La DKW à stata una fabbrica tedesca di automobili e motocicli fondata a Chemnitz in Sassonia nel 1916. Il fondatore fu l'ingegnere danese Jorgen Skafte Rasmussen che la costituì per produrre automobili con motore a vapore (la sigla stava per Dampf-Kraft-Wagen, cioà vettura spinta dal vapore). Una curiositè riguarda le DKW vendute in Italia dall'importatore della Casa tedesca (ditta Cavani di Bologna), le quali avevano una ciclistica totalmente diversa dall'originale (a telaio elastico, anzichè rigido). Questo sia per evitare i dazi doganali sulle moto d'importazione, sia per migliorare il comfort.


DKW RT 125 (1939-1965)

Created in 1939, the RT 125 is widely considered to be the most copied motorcycle design in history. It was used as a basis for the early Moto Morini, and by Yamaha for the model YA-1. After the German defeat in World War II the equipment abd designs were taken by the Soviet Union as war reparations and transported, along with key members of the DKW staff, to Kovrov where the DKW re-appeared in 1946 as The Komet K 125.

In East Germany the newly established MZ built a version of of the RT.

The DKW designs also found their way to the United States where it the RT appeared as a Harley Hummer, and to Great Britain where BSA built a machine based on the RT. They called it the Bantam, and they sold a gazzilion of them.

As you can see, this humble commuter plays an important role in the history of motorcycling.

Specifications

Brand: D.K.W. Auto Union
Model: RT 125
Country: Germany
Category: Tourismo
Year: 1952
Engine Type: Single Cylinder Twostroke
Engine Capacity: 123 cc
Power: 6.5 HP
Gearbox: 3 speed
Maximum Speed: 80 km/h
Colour: Chrome tank with black panels.

A brief history of DKW:

The DKW was a German factory producing cars and motorcycles founded in Chemnitz in Saxony in 1916 by the Danish engineer Jorgen Skafte Rasmussen whose first project was a steam-powered car.

A an interesting snippet about the DKW sold in Italy by the importer, Cavani of Bologna, was that it had much-improved suspension over the German-market machines.

An exhibit at the Museo Migliazzi
Fotostudio Massimo Cavatorta