emu
Italian Motorcycles

Sertum Motorcycles

A Brief History of the Italian Marque

Sertum moto d'epoca

Le Officine Meccaniche ing. Fausto Alberti nascono nel 1922 e presto ottengono fama nel campo della meccanica di precisione con la costruzione di macchine utensili.

Solo nel 1931 iniziano gli studi di progettazione per la costruzione di motociclette.

La produzione motociclistica avviene nei modernissimi stabilimenti di viale Certosa a Milano col marchio Sertum, che in latino significa corona.

Pare che il marchio sia stato scelto da Enrico Gnesutta, direttore commerciale della ditta e suocero di Fausto Alberti, che dal 1899 al 1900 aveva costruito motocicli col proprio nome e biciclette appunto con marchio Sertum.

Il primo modello è una 175 cc a valvole laterali che incontra subito i consensi del pubblico e ottiene anche lusinghieri successi sportivi.

Nel 1933 nasce la Batua, una 120 con telaio in lamiera stampata e l'anno seguente la Sertum fa il suo ingresso nelle grosse cilindrate con la bicilindrica 500 e la monocilindrica 250 nei modelli a valvole in testa e laterali.

Il successo è grande e negli anni Trenta la Sertum entra a far parte di diritto al gruppo delle cinque grandi case motociclistiche italiane.

Le altre sono Benelli, Bianchi, Gilera e Moto Guzzi; tranne Benelli, tutti marchi lombardi.

La produzione è sempre più ampia e alle moto si affiancono i motofurgoni ed il motocarro costruito su licenza Goliath.

Alla fine della guerra viene ripresa la produzione, questi motocicli sono riconoscibili perchè dal 1945 il marchio Sertum sui serbatoi non ha più la corona, ma le condizioni sono difficili e nel 1951 la Sertum chiude.



Officine Meccaniche Ing. Fausto Alberti was formed in 1922 and soon achieved fame in the field of precision engineering with the construction of machine tools.

In 1931 they began design studies for the construction of motorcycles.

Motorcycle production took place in an advanced facility in Viale Certosa in Milan under the Sertum brand, latin for "crown".

It seems that the brand name was chosen by Enrico Gnesutta, commercial director of the company and Fausto Alberti father, who from 1899 to 1900 built his own name motorcycles and bicycles with Sertum brand.

The first model a 175cc side valve that received immediate acclaim of the public and also has sporting successes.

In 1933 the Batua is introduced, a 120 with pressed steel frame and the following year Sertum produced powerful 500cc twin-cylinder engines and 250cc single-cylinder models, with overhead and side valves.

The success and large and in the Thirties the Sertum becomes part of law to the group of five great Italian motorcycle manufacturers.

The others are Benelli, Bianchi, Gilera and Moto Guzzi; except Benelli, all Lombard brands.

Production expands to include motocarro and motofurgoncini three-wheelers built under Goliath license.

Motocarro

Motocarro

Three-wheeled motorcycle-based light utility vehicle
Synonyms: motocarro, motofurgoncini, motofurgone, motofurgoni (plural), triporteur, trimoteur

At the end of the war production is resumed, these motorcycles are recognizable because since 1945 the Sertum mark on tanks no longer has the crown, but economic conditions are difficult and in 1951 Sertum closes.

Scuza Itanglish

Sources: Moto di Lombardia



If you have a query about these vintage Italian machines, please contact us

Ducati Gowanloch
Ducati Gowanloch
Parts and Service for Bevel and Belt Drive Ducati. Huge stocks. Worldwide delivery.