emu
Alpino Motorcycles

Alpino Motorcycles

A Brief History of the Italian Marque

Alpino moto d'epoca

Pietro Trespidi, classe 1897, progetta la sua prima moto nel 1925 di cui inizia la produzione l'anno successivo nello stabilimento di Stradella.

Si tratta di una 250 cc a due tempi che si aggiudica il campionato italiano gentleman col pilota Ignazio Pernetta.

Oltre la versione sport viene realizzata anche la turismo ed una 175. Nel 1929 cessa la produzione.

Trespidi ritorna sulla scena motoristica un anno prima della fine del secondo conflitto mondiale con un interessante progetto di motore ausiliario denominato Alpino.

Già i primi esemplari ottengono un buon successo, viene così creata la nuova fabbrica di Stradella, che prende il nome di Motobici S.r.l., dove nel febbraio del 1945 inizia la produzione che continua senza modifiche fino al 1948 quando vengono introdotte nuove versioni del micromotore tra cui il modello ST di 60 cc e cambio a tre rapporti.

Vengono anche realizzate motoleggere di 75, 98 e 125 cc.

La 75 quattro tempi è progettata dal tecnico stradellino Mario Mellone a cui si devono anche i monocilindrici a valvole in testa di mezzo litro di cilindrata della Gilera.

Nel 1952 un prototipo carenato di Alpino 75 condotto da Andrea Bottigelli raggiunge la velocità di 128 km/h sul chilometro lanciato, altri record vengono conquistati dalla scuderia Perales in Argentina, deve l'Alpino aveva una buona rete di vendita.

La produzione della Motobici di Stradella continua con la presentazione di una 175 a quattro tempi, uno scooter 75 nel 1956 cui fa seguito un 48 cc.

Negli anni Cinquanta la crisi politica argentina, mercato che assorbe un terzo della produzione della Motobici, è tale da mettere in crisi la fabbrica di Stradella che non sfugge al fallimento nel 1962.


Pietro Trespidi, born in 1897, designed his first motorcycle in 1925 which entered production the following year in the establishment in Stradella.

It is a 250 cc two-stroke which won the Italian championship ridden by Ignatius Pernetta.

Following the Sport version, a Turismo is produced and also a 175. In 1929 production ceased.

Trespidi returned to motorcycle manufacture in 1944 with an interesting auxiliary motor called the Alpino.

The first examples were well received and a new factory was built in Stradella where in February 1945 began production which continues unchanged until 1948 when they introduced new versions of the micromotor including the 3-speed ST 60 cc.

The others are lightweight motorcycles of 75, 98 and 125 cc.

A 75cc four-stroke engine was designed by Mario Mellone who was also responsible for the single-cylinder OHV 500cc Gilera.

In 1952 a faired prototype of the Alpino 75 ridden by Andrea Bottigelli achieved 128 km/h in the flying kilometer class, and other records were won by the Perales team in Argentina, where a sales network had been established for the Alpino.

The production of Motobici Stradella continues with the presentation of a 175 four-stroke scooter 75 in 1956 followed by a 48cc model.

In the 1950s the political crisis caused by the fascist junta in Argentina, the market which absorbed one-third of the production of Motobici, is such as to undermine the Stradella factory which as a result failed in 1962.

The failure of Sertum in 1952 was also partially attributed to the non-payment by Argentina.

Sources: Henshaw, Moto di Lombardia



If you have a query about these vintage Italian machines, please contact us

Anderson Stands
Anderson Stands
Motorcycle Stands and Workshop Lifts for Sports Bikes and Cruisers
Front and rear stands, single side swingarm stands, workbenches...